/ Le due Aziende siglano un accordo strategico per la promozione del metano in Spagna attraverso progetti di innovazione, lo sviluppo di nuove infrastrutture per il rifornimento e l’espansione di veicoli ad alimentazione alternativa

/ L’obiettivo: contribuire a migliorare la qualità dell’aria nei centri abitati grazie all’utilizzo di metano per la mobilità

/ Quest’anno SEAT lancia la versione a metano della nuova Ibiza e, nel 2018, anche la Arona sarà disponibile con questo tipo di alimentazione

Verona, 14/7/2017 – Luca de Meo, Presidente SEAT, e Isidro Fainé, Presidente di GAS NATURAL FENOSA, hanno siglato un accordo strategico per spingere progetti congiunti di innovazione ed estendere l’utilizzo del gas naturale (metano) per la mobilità in Spagna. Questa partnership a lungo termine permetterà all’Azienda energetica e alla Casa automobilistica di guidare la crescita e il posizionamento del metano come carburante efficiente e alternativo per il trasporto. Grazie all’accordo, SEAT e GAS NATURAL FENOSA, che collaborano in questo ambito dal 2013, promuoveranno diverse azioni mirate all’introduzione e alla commercializzazione delle auto alimentate a gas in tre collettivi specifici. In primo luogo, attraverso la Rete di vendita ufficiale SEAT, dove verrà analizzato lo sviluppo delle infrastrutture delle stazioni di rifornimento, così come i programmi formativi destinati ai dipendenti.

A seguire, le due Compagnie costruiranno un’offerta commerciale congiunta mirata ai lavoratori autonomi spagnoli, che potranno beneficiare di vantaggi economici sulle auto e sul carburante. E infine, lavoreranno a un programma nazionale per il rifornimento di gas naturale destinato ai clienti privati, da promuovere congiuntamente con l’Amministrazione in modo da rispettare i requisiti governativi che riguardano l’attività. Inoltre, entrambe le Aziende attueranno investimenti mirati alla ricerca di nuovi carburanti efficienti, come il biogas. L’accordo strategico include una più ampia implementazione di veicoli alimentati a metano, e la promozione degli stessi anche tra i mezzi pubblici.

Il Presidente della SEAT, Luca de Meo, ha sottolineato che “con questo sodalizio riconfermiamo il nostro impegno per la promozione del metano come alimentazione alternativa. I veicoli alimentati a metano contribuiscono attivamente alla mobilità efficiente nei centri urbani, così come alla riduzione delle emissioni e al raggiungimento di nuovi standard ambientali. Il ruolo delle Amministrazioni è fondamentale per investimenti in infrastrutture che accelerino la creazione delle stazioni di rifornimento e rendano il metano una tecnologia sempre più accessibile”.

“Questo accordo ci permetterà di continuare a promuovere la mobilità sostenibile, sia in ambito pubblico che privato. Il metano aiuta a migliorare la competitività e incoraggia lo sviluppo economico, grazie al prezzo competitivo e al ruolo chiave nel miglioramento della qualità dell’aria nelle città”, ha segnalato il Presidente di GAS NATURAL FENOSA Isidro Fainé.

La SEAT offre attualmente la tecnologia ibrida di alimentazione a metano e benzina sulla Leon 5 porte e station wagon e sulla city car Mii; a questi due modelli si aggiungerà la versione a metano della nuova Ibiza nell’ultimo trimestre del 2017, mentre nel 2018 sarà la volta del crossover Arona.

Un sodalizio strategico di lungo corso
SEAT e GAS NATURAL FENOSA hanno siglato il primo accordo di collaborazione nel 2013 e, da allora, 237 sono i veicoli alimentati a metano introdotti nella flotta di auto del gruppo energetico Spagna che, attualmente, conta su un totale di circa 300 vetture a metano. L’accordo di collaborazione ora siglato permetterà alle due Aziende di continuare a lavorare per estendere l’utilizzo del gas naturale (metano) per i mezzi di trasporto, promuovendone l’uso come alimentazione alternativa sia per le auto dei privati che per il trasporto pesante.

Il metano come alimentazione per veicoli offre vantaggi ambientali ed economici, oltre a costituire un’alternativa ai carburanti tradizionali. Questo tipo di alimentazione riduce le emissioni e contribuisce a migliorare la qualità dell’aria nelle città: emette oltre l’85% di ossido di azoto in meno e contribuisce a ridurre del 24% le emissioni di CO2 , il gas principale responsabile dell’effetto serra, così come la quasi totalità del particolato. Questa fonte di energia contribuisce perciò a combattere il cambio climatico.

Non ultimo, le vetture alimentate a metano riducono anche l’inquinamento acustico nelle città, in quanto emettono un 50% in meno di emissioni acustiche e vibrazioni rispetto ai motori Diesel. E oltre ai vantaggi ambientali, dal punto di vista economico, il metano è un’alimentazione molto competitiva, permettendo un risparmio del 30% rispetto al carburante Diesel e del 50% rispetto al prezzo di un pieno per un’auto alimentata a benzina.